Home > Argomenti vari > Cronaca di un Tradimento annunciato

Cronaca di un Tradimento annunciato

17 Dicembre 2006

L’ Homo Sapiens Cornificatore si ciba di giovani prede che riattizzano il suo latente istinto primordiale di cacciatore.

Avvistata,casualmente,la succulenta carne,affila i suoi potenti strumenti per la fase di attacco: eloquio brillante,sorriso edulcorante,sguardo smaliziato e accattivante..

La fase successiva prevede il "Mordi e Fuggi", con la consapevolezza che l’ignara fidanzata non sospetterà Mai l’infedeltà.

Durante la degustazione è ben conscio di ciò che compie ma i suoi due neuroni in sinapsi,in costante connessione con la borsa scrotale,non riescono a frenare i Lavori in Corso.

A questa botta di sana Auto-Proclamazione del proprio Ego segue,però, una inspiegabile ,quanto convincente ,sensazione di commuovente disagio interiore..

I suoi sensi di Colpa funestano le giornate successive..(sottolineo il fatto che anche in questa fase e’sempre e comunque il suo Ego di Mandrillo-Penitente in eterna Prima Linea) .

Ben presto,per sua fortuna,tutto si quieta..perchè i miracoli non accadono solo a Lourdes ma anche con un gruppo di amici e amiche crocerossine e poche settimane di uscite.

Ma…dentro di sè,Lui non saprà MAI come ci si sente ad ESSERE state Tradite.. ed ora GLIELO SPIEGHERò IO!

La donna che scopre un tradimento si sente mancare il terreno sotto i piedi..svuotata di ogni certezza e sicurezza,catapultata in un nanosecondo dalla felice consapevolezza di avere accanto un Uomo alla amara constatazione che il rapporto costruito faticosamente con pazienza ,valeva poco piu’ che una scopata..

Nei giorni che seguono,lima una profonda tendenza Autosvalutativa.

Si sente Ripudiata per un’altra che non rappresentava per Lui, in Quel momento,una Donna Completa come lei ma solo una anonima figa in cui scaricare un’ora di tempo..

Si perde la fiducia verso chi Ancora ami ed al suo posto assapori un misto di Incredulità,Tristezza,Amarezza,Dolore,Delusione, a cui subentrerà un intimo risentimento e disagio nell’incrociare il suo fastidioso sguardo Patetico da Cane Bastonato,in cerca del tuo perdono ma SPT del Suo!

Mentre tu , la notte, stenti a prender sonno perche ti appaiono loro due,come in un film,con tanti fotogrammi veloci,che consumano la loro fugace Passione,con lei che ansima sotto il suo petto,con lei che tocca il corpo di un Uomo che non le appartiene.

Arriva col tempo il Tuo perdono ma anche una lucida consapevolezza:non riuscirai piu ,anche sforzandoti,ad avere Fiducia in quell’uomo che non ha rispettato il proprio corpo e questo,purtroppo,Inasprirà il tuo animo docile e sensibile.

 

E, per Lui,sarà l’inizio della Fine che merita.

  1. Mullet Eye
    17 Dicembre 2006 a 14:35 | #1

    Minchia. Se accadesse a me, altro che perdono. Truciderei entrambi. Con gusto.

  2. andreapac
    17 Dicembre 2006 a 16:04 | #2

    Ciao Venere che analisi, il perdono no? Forse hai ragione ma se arriviamo a tanto forse un motivo c’è.Medita bimba medita?

  3. Alatiel
    17 Dicembre 2006 a 16:37 | #3

    Un uomo, poi, dice di tradire perchè non riesce a contollare la sua biologia. E dice che l’istinto lo porta a guardarsi in giro.
    Ma allora invece che progredire la razza maschile torna a essere simile alle scimmie?

  4. cleide
    17 Dicembre 2006 a 17:56 | #4

    Bel post Venere, lucido e spietato. Mo l’homo cornificatore non è Sapiens!!!

  5. trilly
    17 Dicembre 2006 a 18:32 | #5

    ma perchè io invece non reagisco ‘autosvalutandomi’ ma con indifferenza totale? se poi lui viene pure a cercar perdono, du’ schiaffi non glieli toglie nessuno… ma dopo questo, rimuovo!

    comunque cara, la questione è questa: o faccio la trilly-Margot oppure la trilly-poliziotta, con tanto di manganello e manette… indovina un po’ quale scelgo!!!

  6. trilly
    17 Dicembre 2006 a 18:56 | #6

    vabbe’, tu sei una dea… compito troppo facile per te leggere nel pensiero!

  7. freeshadow
    17 Dicembre 2006 a 20:03 | #7

    ….amo troppo per riuscire a tradire, amo troppo per essere tradito..preferirei finire al gabbio che perdonare…e si grande difetto..mai perdonato nulla… è per colpa del perdono che poi magari molti si sentono autorizzati ad andare oltre…

  8. Freeshadow
    17 Dicembre 2006 a 21:08 | #8

    ..Stride :D ….bello mi piace stride…si si effettivamente stride…ma tutto in me stride,è da una vita che cerco di conoscermi, è da una vita che cerco di sapere cosa sono, per ora so cosa non sono, e sto partendo da lì per capire, ma naturalmente se lo scopri prima di ma :D ..fammelo sapere :D … vorrei solo avvertirti che ci sono cose più semplici come trovare la formula dell’eterna giovinezza e dell’energia rinnovabile pulita che non finisce :D … grazie…grazie davvero….e buona serata anche a te

  9. Mio Capitano
    17 Dicembre 2006 a 23:53 | #9

    ‘mmazza come sei acida Venere Storpia. Il tuo post è simpatico, comunque. Forse io penso troppo alle teorie evoluzionistiche nel giudicare i rapporti sentimentali uomo-donna (come si vedrà pure dal mio post di domani), ma tu non ci pensi per niente.

  10. trilly
    18 Dicembre 2006 a 11:32 | #10

    oggi ho il tempo per passare ad augurarti una buona giornata!
    ciao Venere!

  11. Lamarea
    18 Dicembre 2006 a 12:19 | #11

    un bacio per te!

  12. Mio Capitano
    18 Dicembre 2006 a 15:46 | #12

    Come dicevo da me, forse hai letto un po’ troppo in fretta il mio post. Sul fatto che gli uomini pensavo con il pene,come tu affermi da me, avrei dovuto scrivere una postilla al post che ora mi annoio a scrivere. Posso solo dire, semplificando molto le cose, che ognuno pensa col sesso che ha, gli uomini con il pene e la donna con la vagina (è un modo per dire che qualunque individuo è soggetto a condizionamenti biologici che ne condizionano e guidano il comportamento). Ciao.

  13. Mio Capitano
    18 Dicembre 2006 a 16:54 | #13

    Cara venere, penso che coprirò l’ultimo post a causa di certe riflessioni sopravvenute nel frattempo. Mi senmbra in effetti molto cinico, molto più cinico di quelli che scrivi tu, anche se considero il mio post parecchio ragionevole.
    Mandrillo? compi due errori su questo punto. Vorrei senz’altro esserlo, madrillo, ma la vita è stata malevola con me dato che non mi ha mai permesso di esercitare questa mia aspirazione nelle giuste proporzioni.
    Il secondo errore che compi è considerare il mandrillismo come qualcosa di negativo. E’ una cosa che c’è, esiste, fa parte della vita, come può essere cattiva? A me certe caratteristiche delle donne, per lo meno di alcune, ugualmente negative (come a esempio quelle di cercare uomini potenti o di una certa posizione sociale) non danno fastidio perché anche questa è una cosa che esiste, ha certe sue spiegazioni lontane e razionali, ed è sciocco criminalizzarla.
    Infine dirò che ci assomigliamo parecchio. Al di là di un certo cinismo o scetticismo, anch’io fgià da tempo pensavo che le donne e gli uomini su certi punti fossero proprio come Venusiani e Marziani. Pensavo proprio così, venusiani e marziani.

  14. cleide1967
    18 Dicembre 2006 a 17:46 | #14

    Penso anch’io che abbiamo argomenti in comune e mi rincuora che tu abbia apprezzato la “mia” formula….in fondo il pianeta è lo stesso.

  15. daniel
    18 Dicembre 2006 a 19:23 | #15

    questo post mi tocca da vicino. Sono uno di quei bastardi di cui parli. A mia difesa dirò che se ho tradito probabilmente il nostro rapporto non funzionava più come prima, e le colpe sono al 50 per cento, dirò anche che la ragazza con la quale ho tradito ce l’ha messa tutta per farmi cadere, dirò che è vero che noi uomini ragioniamo col il cazzo, dirò che è vero che sto soffrendo perchè lei in effetti mi ha detto che non si fida più, dirò che per un uomo andare a letto con un’altra non è come per voi donne, noi ci andiamo per sesso voi per amore, anche se il risultato forse non cambia, dirò infine che non sono stato scoperto ma l’ho detto apertamente e subito e forse una donna lo fa ma non lo dirà mai. Siamo due mondi diversi. Rimane il fatto che tradisci se non stai più bene, rimane il fatto che prima di tradire dovresti magari essere più onesto e chiudere la storia e non stare con piede in due staffe, rimane il fatto che per me è stato solo l’errore di una sera, rimane il fatto che ho una gamba ingessata e terapie riabilitative da fare nelle quali meditare molto.

  16. Il narratore
    18 Dicembre 2006 a 19:43 | #16

    Sono passato da te per ringraziarti di avermi resa la visita e per precisarti che le mie non sono Fantasie, ma storie vere.
    E poi ho trovato questo tuo post vagamente disperato.
    Sinceramente io non credo che gli esseri umani siano naturalmente monogami. Anzi.
    E quell’aria da cane bastonato che assumono uomini e donne dopo aver consumato quello che il “comune senso della morale” definisce tradimento, in realtà nove volte su dieci è soltanto una squallida sceneggiata.
    Perché la così detta fedeltà è soltanto una sovrastruttura innaturale inculcata in secoli di asservimento alle religioni repressive.

  17. trilly
    18 Dicembre 2006 a 22:37 | #17

    la mia dea non mi poteva tradire… grazie!

  18. signorina
    19 Dicembre 2006 a 18:01 | #18

    tradire?…mah sai la fedeltà è relativa si è fedeli finchè appagati, finchè sereni e felici di quello che si vive….e poi si tradisce in tanti modi, con la mente, con gli sguardi, con i pensieri e anche con il corpo… ma certo se uno poi deve stare così male forse il tradimento non ha senso…. meglio restare dove si è…! Comunque bel posto il tuo blog.

I commenti sono chiusi.